Intervento prof. Leonardo Ciacci

Riportiamo il link relativo all’intervento del prof. Leonardo Ciacci al convegno “Un’idea di citta’” tenuto a Trieste il 04/05/2011.

Intervento prof. L. Ciacci

Galleria

Sintesi intervento prof. Giuseppe Longhi

Riportiamo il link relativo all’intervento del prof. Giuseppe Longhi al convegno “Un’idea di citta’” tenuto a Trieste il 04/05/2011 Sintesi del prof. Giuseppe Longhi

PRESENTAZIONE DEL CONVEGNO

Sono Giancarlo Fontanone, opero all’interno dell’agenzia Immobiliare DOMUS da oltre quindici anni, seguendo le trattative relative alla compravendita e locazioni immobiliari e gli aspetti amministrativi conseguenti, nell’ambito immobiliare e condominiale.

Un’idea di città rappresenta una iniziativa suggerita dal Presidente della sezione triestina del wwf prof.Sandro Giadrossi ed accolta entusiasticamente dal sottoscritto perché costituirebbe un interessante modello collaborativo tra due realtà sinergiche: la conoscenza e il mondo economico. Nell’attuale momento di incertezza e difficoltà, l’unico strumento da poter utilizzare è la costituzione di alleanze e collaborazioni. La realizzazione di un sistema basato su profonde conoscenze dei processi di sviluppo e delle innovazioni tecnologiche sfocianti in opere avanzate da intendere non solo come soddisfacimento economico ma rispondenti alle richieste ed ai bisogni della gente costituisce per me un’importante elemento risolutivo ai tanti problemi della società di oggi.

ll convegno di questa sera andrà ad individuare alcuni importanti elementi che potrebbero condizionare le risorse da utilizzare nel prossimo futuro per la progettazione e l’allestimento di una città a misura d’uomo.

Generalmente i criteri di sviluppo vengono orientati a meri concetti economici sottovalutando importanti parametri ambientali, geografici, energetici, demografici che nella prospettiva potrebbero addirittura rendere inefficaci le risorse fornite. Scopo principale di questo incontro sarà reperire tale informazioni dagli esperti che questa sera sono con noi presenti ed ai quali anticipo il nostro ringraziamento:

prof. Giuseppe Longhi

(1943), professore di Urbanistica allo Istituto Universitario Architettura (IUAV) di Venezia, promotore del programma “Qualità Italia” promosso dal Ministero per i Beni Culturali e Ministero dell’Economia e finanze, esperto del CESE – Comitato economico sociale dell’UE per la riqualificazione urbana
prof. Leonardo Ciacci (1952), professore di Urbanistica e Teorie dell’Urbanistica allo IUAV di Venezia la cui attività di ricerca è rivolta in particolare alla elaborazione, rappresentazione e comunicazione filmata del progetto urbanistico. Ha partecipato alla redazione nel 2007 del Piano territoriale di Coordinamento della Provincia di Venezia

Prof. Andrea Benedetti docente allo IUAV di Venezia e presso la Facoltà Architettura all’ Università di Trieste in qualità di docente del Laboratorio di Restauro, autore di diverse pubblicazioni tra cui “Recupero e conservazione. Un problema di progetto”

L’aspetto che renderà ancor piu’ interessante il tema di questa sera, saranno gli interventi del prof. Alessandro Giadrossi in qualità di Presidente del WWF Trieste ed Antonio De Paolo presidente regionale FIAIP.

Per quanto riguarda il WWF non vi sono necessari particolari presentazioni: da sempre l’associazione si occupa dei problemi ambientali e della difesa della Natura del nostro pianeta, talvolta anche con interessanti manifestazioni spettacolari. L’associazione è caratterizzata dall’impostazione no profit e da una concreta coerenza di ideali manifestata nel corso di 50 anni (fondata il 29 aprile 1961).

Per quanto concerne la FIAIP, Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionale, essa raggruppa 50.000 tra agenti immobiliari e creditizi in tutt’italia. E’ la più importante associazione di agenti immobiliari in Italia, proponendosi non solamente come soggetto rappresentativo ma come importante entità strumentale fornendo un costante aggiornamento professionale ai suoi iscritti oltre che esclusivi supporti informatici e di consulenza tecnica, garantendo così un elevato standard professionale. Un riscontro di grande valenza in grado di fornire indicazioni fondamentali e che, purtroppo, sono risultate lettera morta per chi, fino ad ora, era chiamato allo studio di fattibilità del Piano Regolatore.

Giancarlo Fontanone – Agenzia DOMUS Trieste

g_fontanone@domuscasa.com

Un’idea di città

Trieste è una città priva, dalla fine degli sessanta, di linee guida e chiari indirizzi di disegno urbano. Eppure lo scenario nel quale si colloca, le tecniche di pianificazione, gli obblighi internazionali alla sostenibilità e al decoro urbano, la sensibilità dell’opinione pubblica rispetto ai temi della tutela ambientale e paesaggistica, sono nel frattempo radicalmente mutati.

Sono anche rimasti irrisolti gran parte dei suoi nodi principali: il riuso del Porto Vecchio, la localizzazione e riconversione con bonifica delle aree industriali, l’individuazione di strumenti di  tutela del patrimonio costruito e dei valori naturalistici quali la Costiera e l’Altopiano carsico, la progettazione di infrastrutture di trasporto sugli assi di ingresso nella città, la mobilità urbana.

Fare una città non può prescindere da un’idea di convivenza civile e dalla consapevolezza che ogni scelta sugli assetti fisici e la dislocazione delle attività umane può favorirla o osteggiarla.

I programmi di chi vuole ora amministrare Trieste non possono ridursi alla promessa di mettere due o tre pezze al piano regolatore per accontentare gli uni o gli altri, i costruttori o gli ambientalisti. C’è il rischio solamente di incidere, senza una logica che sia ancorata alla tutela dell’interesse pubblico, sulle rendite fondiarie in un clima che irrimediabilmente nuoce sia agli operatori economici sia ai cittadini.

L’Università con il WWF Trieste e il suo Gruppo studentesco, unitamente alla Domus Agenzia Immobiliare e alla FIAIP Federazione Agenti Immobiliari Professionali, quale contributo ad una riflessione su Un’idea di Città, hanno chiamato due esperti che con la loro cultura, scevra da ogni condizionamento locale, sappiano innescare un dibattito che si vuole prosegua nei mesi successivi al voto, con l’abbandono definitivo di argomenti e questioni legate a favorire modesti interessi personali, corporativi o di settore.

A parlarne sono stati invitati

Giuseppe Longhi (1943).
Professore di Urbanistica allo IUAV di Venezia, promotore del programma “Qualità Italia” promosso da Ministero per i Beni Culturali e Ministero dell’Economia e finanze, esperto del CESE – Comitato economico sociale dell’UE per la riqualificazione  urbana

Leonardo Ciacci (1952).
Professore di Urbanistica e Teorie dell’Urbanistica allo IUAV di Venezia la cui attività di ricerca è rivolta in particolare alla elaborazione, rappresentazione e comunicazione filmata del progetto urbanistico. Ha partecipato alla redazione nel 2007 del Piano territoriale di Coordinamento della Provinciale di Venezia

Modererà il prof. Stefano Fantoni della SISSA di Trieste.

Il Convegno si terrà mercoledì 4 maggio 2011 ore 17:00 nella Sala della SSLMIT Università di Trieste via Filzi 14.

Sono previsti gli interventi di:

Giancarlo Fontanone (Domus Agenzia Immobiliare)

Antonio De Paolo (Presidente regionale FIAIP)

Alessandro Giadrossi (Università Trieste e Presidente WWF Trieste)

Andrea Benedetti (IUAV di Venezia, Università di Trieste).